sabato 9 luglio 2016

Torino Viva è Viva se lo vorremmo noi, tutti insieme

Amiche ed amici l'altra sera in una calda serata di Luglio ci siamo trovati a parlare con una quindicina di noi della nostra Associazione e delle sue potenzialità e futuro. Sono emerse dopo gli interventi di Saini,Carena,Lombardo,Pesani,Di Gregorio e dell'amico di Scelta Civica Iannuzzi 3 possibili prospettive che molto sinteticamente riassumo diventare la corrente di un Partito Nazionale (PD/Scelta Civica/PSI/ Moderati&NCD se.....) apportando le molte competenze e conoscenze all'interno di questo ed identificandosi in un leader nazionale, anche non maggioritario nel partito, ma comunque facente parte della segreteria nazionale di quel partito. Questo potrebbe voler dire entrare nella politica che conta e richiede una presenza ed una partecipazione costante creare delle micro commissioni di lavoro al nostro interno identificando alcuni responsabili e non più di 3-4 temi di grande impatto sull'opinione pubblica e nella società Vantiamo esperti qualificati tra i temi in cui scegliere anziani e servizio saniatario- ecologia della vita e prevenzione-benessere animale e mutua per animali da compagnia-palestre della salute-la comunicazione di quartiere dalla radio alle webtv- alimentazione e salute... rimanere come siamo con una persona che si occupi di pr, aggiorni il blog e mandi le comunicazioni via mail e wa/sms, aggiorni i ns social ( siamo sia su tw che fb) Quest'ultima figura è comunque necessaria identificarla se vogliamo essere presenti ed informati. Un generale sconforto ha suscitato il risultato elettorale sia per quanto concerne i Moderati che per quanto riguarda l'esito del ballottaggio. Dobbiamo pertanto rimarcare sempre più la nostra indipendenza e la ricchezza culturale e di esperienza che ci contraddistingue. Non dobbiamo farci trovare impreparati alla prossima scadenza elettorale avendo consolidato una base CERTA di consensi e seguito. La Campagna elettorale per le Regionali è già iniziata e forse ci sarà da votare prima per le Nazionali. Di certo dovremo prendere una posizione chiara e visibile su Italicum e soprattutto sul Referendum Costituzionale di Ottobre/Novembre p.v. .

Nessun commento:

Posta un commento