lunedì 7 maggio 2012

Voto alle Comunali : Vince il Partito della Grande astensione di Giorgio Diaferia

Il dato è di quelli che non si possono negare, appare chiaro non mascherabile : la gente è stufa della vecchia politica e dei vecchi partiti politici. Chiede rinnovamento, che non necessariamente deve solo essere a favore dei giovani, occorrono facce nuove, anche se non più o nono solo giovani.La gente o non si è recata a votare (oltre il 10%) o ha votato Movimenti e Liste Civiche. Qundi la parola d'ordine è discontinuità con, come sottotitolo, Andatevene a casa! Si attende la Riforma del Governo Monti per il dimezzamento dei finanziamento pubblico ai Parttiti e la certificazione dei bilanci anche per il mondo sindacale, per il dimezzamento del numero dei Parlamentari e dei Consiglieri Regionali. Si attende la Riforma elettorale che dia ai cittadini il diritto di scegliere il proprio rappresentante con uno sbarramento certo e non inferiore al 5%, che eviti frammentazioni inutili e certezza che chi verrà eletto non rappresenti un gruppeto di pochi amici, ma una fetta importante della società civile.C'è bisogno di socialismo, di ecologismo meglio se coniugati insieme in una social-ecologia o ecologia -sociale. Non sono mancati gli inevitabili atteggiamenti di supponenza, di fastidio da parte di alcuni rappresentanti politici convinti di aver registrato un grande avanzamento.Aspettiamo le Riforme annunciate che diano più equità ai tagli ed ai sacrifici e che eliminino i tanti, troppi benefit della Casta politica e dei Top Manager Pubblici. In un momento di crisi non si possono pagare stipendi di centinaia di migliaia di euro l'anno. Gente competente e molto più modesta se ne trova

2 commenti:

  1. TORINO VIVA POTREBBE ESSERE UN CENTRO DI AGGREGAZIONE POLITICO E CULTURALE

    RispondiElimina
  2. Il Terzo Polo è finito, non faranno la nuova legge elettorale e tutto rimarrà così con un sistema porcellum bipolare

    RispondiElimina