venerdì 18 ottobre 2013

“Sciolta” civica. E il centro non c’è più da Lo Spiffero

In Piemonte stanno tutti con Monti, eccetto l’ex aclista Olivero: "Non accettiamo la svendita dell'autonomia e del tratto riformista". Con l’Udc ridotta ai minimi termini e la formazione dell’ex premier in dissoluzione, svanisce ogni prospettiva neo centrista In Piemonte Scelta Civica sta con Mario Monti. Lo ha affermato ieri l’ormai ex capogruppo al Senato Gianluca Susta, lo ribadisce stamani il coordinatore regionale del movimento Marco Cavaletto. Così, mentre a Roma gli ambasciatori di pace continuano a cercare una mediazione per evitare la rottura definitiva, generali e soldati, dalla capitale alle ultime province dell’impero, già si guardano intorno per capire che sarà di loro. Per ora il faro resta l’ex commissario europeo: «Scelta Civica nasce attorno all’Agenda Monti, ad un autentico spirito riformatore, popolare e liberale, rappresentato da... LEGGI TUTTO

Nessun commento:

Posta un commento