sabato 1 maggio 2010

E' ora di svegliarsi e di mettersi insieme di GIORGIO DIAFERIA


Care amiche ed amici siamo già praticamente in campagna elettorale per le elezioni del Sindaco di Torino. Ritengo sia necessario creare un'alternativa valida alla proposta di candidature che i "partiti" maggiori imporranno. Circolano da mesi voci su presunte scelte romanocentriche che vogliono l'ex segretario DS on.Piero Fassino, fra i papabili. Sul territorio Piemontese è prevedibile una candidatura tra gli ex Popolari/Margherita, che potrebbe puntare ad un'alleanza con l'API di Francesco Rutelli e/o con l' UDC dell'on. Michele Vietti. Ed ancora il Vendola pensiero comincerà ad essere rappresentato anche in altre parti d'Italia oltre che in Puglia ? E' possibile un'alleanza tra Vendoliani e la parte del PD che si riconosce nel prof. Ignazio Marino? Mah! Certo è che le ultime elezioni regionali hanno decretato che in questa Regione e nel nostro Paese non c'è più posto per il Sole che Ride, Liste Civiche, Pensionati, Verdi dell'Orsetto....., ma c'è invece posto per un raggruppamento tra tutti questi soggetti politici, che sappia mettere in campo tutte le forze più positive ed i candidati migliori per esprimere un "Programma Politico" che abbia nell'ECO-logia della vita, della politica, dello sviluppo, del lavoro, dell'ambiente , della salute, del mondo animale, della società, dei soggetti in difficoltà, dei giovani, della scienza .................i suoi punti fondanti. E' importante aprire un dialogo, sempre che loro lo vogliano, con i "Grillini", con il "popolo Viola".NON POSSIAMO PARLARE SOLO DI ECOLOGIA, dobbiamo intercettare quei pochi voti ancora "LIBERI" e ridare fiducia al popolo dei NON VOTANTI, parlando dei problemi della nostra società, del malcostume ed anche e tanto di Ecologia. Per questo TOW intende convocare un'assemblea generale costituente aperta a tutti, che si terrà a TORINO, entro il mese di Maggio con lo scopo di verificare se c'è una volontà di mettersi insieme e se esistono i presupposti per una convergenza politica, in grado di presentarsi credibile e capace di governare Torino. Forse una fabbrica o un progetto pilota o chiamatelo come vi pare, per un progetto politico di valenza nazionale. Scrivete un vostro commento e dateci la vostra disponbilità a partecipare.

1 commento:

  1. Caro Giorgio ho letto con molta attenzione e sono daccordissimo,iniziare un discorso più ampio e non solo concentrato sull'ambiente. ciao Grimaldi

    RispondiElimina