martedì 25 maggio 2010

Livorno, dalle ceneri dei Verdi nasce il movimento "Cittadini ecologisti"

da Greenreport
LIVORNO. Il gruppo storico dei Verdi di Livorno ha deciso di voltare pagina e aderire, in blocco, a "Cittadini ecologisti", movimento nato sull'orma dell'esperienza francese di Europa Ecologie, al quale la nuova forza ambientalista si ispira dichiaratamente. Insoddisfatti dalla politica nazionale del presidente Angelo Bonelli e di quella regionale del neo-eletto consigliere regionale Mauro Romanelli, i cittadini ecologisti livornesi, questa mattina, nel dare l'addio ufficiale alla lunga storia politica del "sole che ride", una storia nella quale non sono mancati, anche a livello locale, scontri e divergenze di vedute (anche a Livorno), hanno presentato il nuovo soggetto politico. Queste le convinzioni del nuovo soggetto: un sì deciso a eolico e fotovoltaico, no alle biomasse (non ritenute fonti rinnovabili), sì alla decrescita (anche se Latouche ci ha già ripensato), un'opposizione forte alla politica energetica di Regione e Provincia.«La nostra città è la seconda più inquinata di tutto il Paese», ha spiegato Stefano Romboli, uno degli aderenti al gruppo. «Per ripensare il modello energetico dobbiamo creare un nuovo modello di sviluppo fondato sulla riduzione dei consumi», ha precisato Romboli molto critico anche nei confronti della green economy, ritenuta «solo una particolare versione del capitalismo». Un'idea complessa e ricca di sfumature, come del resto è sempre stata la compagine degli ecologisti italiani. Ma questa volta, Andrea Morini, Gabriele Volpi (Nella foto), Lorena Luxardo, Lorena Marzini, Marcello Allegri, Silvana Coccorullo, Stefano Romboli, Stella Sorgente, vogliono evitare nuove spaccature e divisioni. Per questo hanno delineato alcuni punti fermi: allontanarsi dalla scelta del gruppo fiorentino di appoggiare Rossi e il centro sinistra («una proposta politica per noi inaccettabile e insostenibile»), continuare le «battaglie a fianco della società civile come presenza critica nelle istituzioni assembleari», essere coerenti con le idee storiche dei Verdi. In città, il nuovo gruppo continuerà a sostenere la lista civica Livorno libera (per Marco Cannito).«E' stato un esempio concreto e riuscito di progetto politico partito dalla condivisione di una critica all'esistente e al governo locale con proposte condivise», ha spiegato Gabriele Volpi. Ci sarà spazio per una nuova candidatura alle prossime elezioni? «Vedremo, per ora Cittadini ecologisti è un movimento che ha preso atto dei ritardi e delle contraddizioni che hanno caratterizzato il percorso nazionale».

Nessun commento:

Posta un commento