domenica 12 settembre 2010

Assemblea Regionale V.A.S. del Piemonte Torino via P.Tommaso 18 Bis Sabato 18 Settembre 2010 ore 9.30



Cara Amica e Caro Amico
L’Assemblea Regionale dei VAS del Piemonte, intende ribadire tutto l’impegno che la nostra associazione porta avanti ad oltre 20 anni dalla sua costituzione, sui temi della tutela dell’ambiente, dell’impegno sociale e della tutela della salute di tutti gli esseri umani. Il 2010, è stato dichiarato l’anno della biodiversità , potrebbe essere ribattezzato l’anno dell’attacco alla biodiversità grazie alle spaventose catastrofi naturali e provocate da incidenti, legate all’incuria ed alla sottovalutazione dei problemi e dei rischi, che stanno minandola nel profondo. Continuare a negare che l’opera dell’uomo ha drammaticamente accelerato fenomeni di distruzione dell’ecosistema, di inquinamento di aria –acqua e suolo è pura cecità ed irresponsabilità. L’estate è stata calda un po’ ovunque ed anche per la prima volta in Russia, colpita da una ondata di calore mai raggiunta negli ultimi 130 anni. Nelle grandi città la situazione del caldo torrido viene aggravata dall’ozono che si produce e che crea una diminuzione percentuale dell’ossigeno che respiriamo, con danni alle vie respiratorie. Altrove abbiamo avuto inondazioni devastanti come in Pakistan, Cina ed India, complicate da patologie infettive.Pensare che lo sviluppo, possa continuare a bruciare quantità di energia e di materie prime, senza un riesame critico della situazione è da irresponsabili oltre che antiScientifico. In Italia non si fa nulla per ricreare o per creare una opinione ambientalista, che combatta, in alleanza con altri paesi, l’ormai prossimo collasso ecologico. Da noi è fiorita solo l’industria dell’Eolico ed in parte quella del Fotovoltaico selvaggio. Già si sono evidenziate corruttele e tangenti. Cosa fare per combattere gli sprechi di energia, il consumo di materie prime esauribili. Abbiamo bisogno delle scienza ma che sappia farsi ascoltare e che sappia comunicare alla popolazione. Non è predicendo catastrofi o generando paura che si potrà andare avanti ed avere il consenso delle persone. Intanto c’è bisogno di leaders che sappiano guidare il processo di ecologizzazione sociale. Nel suo piccolo, VAS Piemonte ha cercato di darsi una specializzazione nel settore comunicativo, creando una trasmissione televisiva ANTROPOS, sui temi della Salute e dell’Ambiente in onda dal 2000 prima su GRPTv, poi su Primantenna TV e dal 2007 su 4Rete Tv sul digitale terrestre e sui canali web youtube.com/ambientiamoci e current.it alla pagina ecograffi. Sempre la nostra sede regionale, ha poi dato vita ad un periodico web : EcoGraffi (www.ecograffi.it) in cui vengono riportati articoli e video realizzati da una Redazione giornalistica, gestita dal circolo di Torino e riproposte tutte le trasmissioni televisive, il tutto corredato da articoli, video e news provenienti dal web nazionale ed internazionale. La nostra sede di Roma ha da anni avviato una collaborazione con il Consorzio televisivo Teleambiente e cura la redazione del giornale bimensile VerdeAmbiente. Dunque massimo il nostro impegno nella comunicazione nell’informazione, ma anche forte vuole essere il nostro lavoro sul territorio portando e sostenendo le Campagne Storiche di VAS: Diritti al Mare-Bastamianto-Mangiasano-OGMfree-No al Nucleare ed altre ancora, che hanno visto anche la sede del Piemonte ed i suoi circoli impegnarsi in questi anni. Al momento risultano costituiti i Circoli di Torino-Moncalieri-Candiolo e il provinciale di Cuneo e nuovi circoli provinciali dovrebbero avviarsi nei prossimi mesi, anche in considerazione alla possibile presenza di problematiche territoriali molto importanti (Vercelli=Trino/Saluggia, Alessandria = Spinetta Marengo/Solvay e Predosa). Prosegue e spero si intensificherà la collaborazione con GreenCross (www.greencrosss.it) anche sotto il profilo di iniziative internazionali di sostegno sociale e nell’ambito della comunicazione. Nel corso dell’assemblea, vorremmo fossero posti in evidenza le priorità del nostro territorio regionale partendo dalla legge sui Parchi e le aree protette, la questione SuperGerbido, il problema di Spinetta Marengo (AL), Trino e Saluggia (VC), Le Centrali a Biomasse di Borgo S.D. e di Predosa, l’inceneritori di rifiuti nei cementifici in Val Vermenagna, ma anche i problemi di budget per la gestione delle politiche ambientali nei piccoli comuni. Temi poi come OGM, sicurezza alimentare,agricoltura biologica e biodinamica andrebbero ripresi così come la campagna Bastamianto che vede ahimè la nostre Regione leader in Italia per decessi da questa sostanza ed un processo in corso di grande rilevanza nazionale.
Il Coordinatore per il Piemonte
Giorgio Diaferia www.vasonlus.it e mail vas.piemonte@tiscali.it

Nessun commento:

Posta un commento