giovedì 27 settembre 2012

The Human Body Exhibition Palaolimpico Torino

Un viaggio emozionante ed istruttivo attraverso le bellezze del corpo umano Di fronte ad una nutrita platea di giornalisti della carta stampata e radio-tv, è stata presentata oggi la mostra scientifica che rimarrà a Torino, unica tappa italiana per 4 mesi, anche in riconoscimento dei suoi illustri rappresentanti del mondo della ricerca (Luria-Dulbecco-Rita Levi Montalcini. Erano presenti in rappresentanza delle istituzioni che hanno concesso convintamente il loro patrocinio: l'assessore alla Cultura della Regione Michele Coppola, quello all'istruzione della provincia D'Ottavio e quello allo sport e tempo libero del Comune Gallo. Inoltre in rappresentanza di Turismo Torino Manuela Gaspardone, la Presidente del Parcolimpico Elsa Tessore, la portavoce del Prof. Umberto Veronesi in rappresentanza della Fondazione stessa e Alessandro Cecchi Paone nel ruolo di moderatore e divulgatore scientifico. Il 13 e 14 ottobre si parlerà per ben 2 ore della mostra stessa in televisione nel corso della trasmissione condotta dallo stesso Cecchi Paone La macchina del tempo su Tgcom24.. Non sono mancate domande polemiche sulla provenienza dei cadaveri (cadaveri non richiesti da nessuno e utilizzabile dalla ricerca e dall'arte, non morti ammazzati o condannati a morte) e sul valore scientifico della mostra stessa, tenendo anche conto del parere contrario di alcuni docenti delle facoltà universitarie di Torino. E' stato illustrato il metodo della plastinazione dei cadaveri dallo stesso ideatore della mostra .Oltre 20 milioni i visitatori sino ad oggi nel Mondo, Torino conta di superare le 200.000 visite.

1 commento:

  1. Se il corpo non è richiesto da nessuno e non esistono documenti di donazione firmati da se stesso, per la legislazione perde ogni diritto alla sepoltura e all'oblio?

    RispondiElimina