mercoledì 27 giugno 2012

CASCINA LA MARCHESA IL DIBATTITO SULLA VARIANTE 200

E' stata una serata, ricca di spunti interessanti con una vivace partecipazione di pubblico. La serata ha visto la partecipazione di tutti gli invitati al tavolo dei relatori. La principale preoccupazione dei residenti è che i pochi soldi oggi presenti vengano spesi sia per opere di lunga gitatta come la Variante 200, che per interventi immediati, come la pulizia del trincerone di corso sempione, pieno di rifiuti maleodoranti e topi e per creare nuovi posti auto nel quartiere perennemente colpito da multe per la sosta vietata o in seconda fila.L'Assessore ha preso nota, fornendo alcuni aggiornamenti sul Masterplan, che dovrebbe essere assegnato all'apertura delle buste entro Luglio e poi la società di programmazione dovrebbe entro 8 mesi presentare il nuovo piano dei lavori. Ma l'opera si farà, si domandavano in molti? Forse sarebbe meglio dare una certezza dei tempi su interventi tutti collegati, per non lasciare progetti edili e stradali a metà, mentre parte subito il nuovo centro commerciale, molto utile al comune per far cassa subito.L'ecologia delle opere, il rispetto dell'ambiente di vita sociale,l'inserimento di progetti di bioedilizia per il rinfrescamento e riscaldamento delle case, risparmiose nei consumi elettrici ed idrici, un quartiere da oltre 25.000 abitanti attrattivo per bellezza, efficenza e risparmio.Questa le raccomandazioni. A lato poi il discorso della Linea di Metropolitana 2 che dovrebbe avvicinare finalmente l'aeroporto di Caselle al Centro città, velocemente. Anche su questo si sono sollevate perplessità in merito al passaggio in sotterranea del raccordo dalo scalo Rebaudengo, pensando invece ad una linea di superficie che corra accanto alla superstrada per Caselle.Una bella serata ricca di spunti, con l'impegno dei rappresentanti dell'UDC di ritrovarci nei prossimi mesi, per un nuovo punto sull'opera.

Nessun commento:

Posta un commento