martedì 10 aprile 2012

La Legalità ai Murazzi di Emanuela Rampi


Il lavoro fatto con Alberto Musy per riportare la legalità ai Murazzi, sta dando i sui frutti. Qualcosa si muove nelle stanze del Palazzo, rimaste silenziose per troppi anni di fronte al crescere della delinquenza di piccolo cabotaggio, allo spaccio, alla vendita di alcool ai minori, al suolo pubblico occupato abusivamente senza versare una lira nelle casse comunali, casse di tutti i torinesi.
E per cosa?? In cambio di un nutrito numero di preferenze ad ogni competizione elettorale!!!
Con Alberto, nella nostra interrogazione, avevamo paventato la possibilità di una denuncia per omissione di atti d'ufficio e per danno erariale, per l'omessa riscossione delle tasse dovute e forse questo ha sollecitato il Comune ad incominciare a fare qualche cosa.
Giovedì prossimo alle 12.30, si riunirà, in seduta congiunta, la 1a Commissione (Bilancio) con la Commissione Controllo di Gestione per affrontare l'argomento MURAZZI e CENTRI SOCIALI : situazione fitti, sfratti, suolo pubblico e sicurezza.
Questa prima "tappa" la dobbiamo anche all'amico di Musy, Giorgio Emprin, che in rappresentanza dei privati, propietari di molte arcate, con coraggio e grande professionalità ha voluto darci una mano con notizie precise e gran parte della documentazione utile ad affrontarre questa nostra battaglia.
Alberto in questo momento, dopo il grave attentato che ha subito, sta lottando per vivere e per tornare con noi meglio di prima; quello che noi possiamo fare per lui è non mollare, non abbandonare le battaglie politiche intraprese ed è per questo che le Associazioni a lui vicine "Alleanza per la Città" e "TorinoViva", continueranno con impegno quanto fin qui intrapreso.

Emanuela Rampi, Capo Gruppo Alleanza per la Città, Circoscrizione 1.

Nessun commento:

Posta un commento