giovedì 18 novembre 2010

SALUTE:TERRA;IN 128 COMUNI CITTADINI BEVONO ACQUA INQUINATA INCHIESTA SUI VALORI D'ARSENICO OLTRE LA SOGLIA. L'UE AL GOVERNO: BASTA DEROGHE


Almeno un milione e mezzo di italiani di 128 Comuni, dal Lazio al
Trentino, bevono acqua contaminata. Lo ha stabilito il 28 ottobre la
Commissione europea, respingendo la richiesta italiana di deroga ai
limiti di legge per la concentrazione di arsenico. Ma invece di
avvertire Sindaci e Asl sui rischi per le persone il governo ancora
tace. E' quanto denuncia il quotidiano ecologista Terra oggi in
edicola. Il provvedimento della Commissione europea – è scritto
nell'inchiesta – riguarda 91 Comuni del Lazio tra le province di Roma,
Viterbo e Latina, 8 Comuni in Lombardia, 10 in Trentino-Alto Adige e
19 in Toscana. L’acqua che esce dai rubinetti di questi 128 Comuni
contiene arsenico oltre la soglia di 10 microgrammi per litro, una
sostanza che secondo l’Oms può comportare seri rischi sanitari, in
particolare alcune forme di cancro. Fino ad oggi l'Italia ha scelto la
strada della deroga. Ma nel documento della Commissione – scrive il
quotidiano ecologista in edicola - è scritto che è necessario adottare
misure specifiche per la protezione di neonati e bambini; inoltre, le
prove scientifiche raccolte sconsigliano di superare, peraltro solo
temporaneamente, il limite dei 20 microgrammi per litro. Altro che i
50 chiesti dal governo italiano.


Roma, 18 novembre 2010

Terra, quotidiano ecologista-via del Porto Fluviale
9a,Roma-0645470700, 3474850508, info@terranews.it

Nessun commento:

Posta un commento