giovedì 3 settembre 2009

Giorgio Diaferia

Secondo stime scientifiche recenti, più del 33% delle malattie nei bambini al di sotto dei 5 anni sono dovute a fattori legati all'ambiente. Prevenire l’esposizione a questi fattori di rischio salverebbe circa 4milioni di vite all’anno solo fra i bambini, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. L’analisi è focalizzata sulle cause ambientali delle malattie e su quanto le diverse patologie possano essere influenzate dall’ambiente. I dati mostrano come decessi, malattia e disabilità possano essere effettivamente ridotti ogni anno attraverso una politica ambientale adeguata. In quest'ottica, è evidente l'importanza che potrebbe avere un'informazione on-line accurata e approfondita sulle tematiche trattate . Anche la Sanità, deve riuscire a risolvere presto e bene il rapporto Ospedali-Territorio per migliorare a costi contenuti l’assistenza domiciliare così come quella nei nosocomi, puntando sempre più alla Prevenzione Primaria, grazie ad operazione educative nelle scuole dell’obbligo.Ritengo interessante l'esperienza dei country hospital, piccole e funzionali "Astanterie di Distretto" per la stabilizzazione di alcune tipologie di pazienti, non trattabili a domicilio ma non da ricovero in Policlinici.

Nessun commento:

Posta un commento